Scout: a Badia la Veglia delle promesse

A Badia Polesine un evento importante per i ragazzi, il resoconto di Usignolo Energico  del Reparto Scout Badia 1 “Orizzonti Lontani” 

BADIA POLESINE (Rovigo) – Sabato 9 marzo ha avuto luogo a Badia Polesine un evento importantissimo per il Reparto del gruppo Scout Badia 1 “Orizzonti Lontani”: si è tenuta la Veglia d’armi (di ispirazione cavalleresca) conclusa con le Promesse dei ragazzi entrati in Reparto ad ottobre e, come ogni anno, è stata un’occasione per noi più grandi per rinnovare con solennità la nostra Promessa.

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7
Slide 8

Le attività sono incominciate il pomeriggio, come ogni sabato abbiamo dedicato un po’ di tempo al gioco e poi abbiamo incominciato i preparativi per la Veglia serale: mentre i Capi parlavano coi ragazzi che avrebbero fatto la Promessa, noi più grandi abbiamo organizzato le quattro tappe della Veglia che hanno ripercorso vari punti della Promessa stessa. In seguito il Reparto si è spostato in chiesa per partecipare alla S. Messa delle 18:30 celebrata da Don Bryan che poi si è unito ai noi ragazzi per tutto il resto della Veglia. Tornati in sede i ragazzi hanno cenato insieme per poi spostarsi un po’ alla volta verso la Chiesetta della Madonna della Salute dove i capi squadriglia avevano già preparato l’occorrente per la Veglia vera e propria. Ogni squadriglia pian piano è entrata solennemente in chiesa, ognuno accendendo la propria candela e posizionandosi nel posto indicato. 

Questa prima tappa si è focalizzata sulle prime parole della Promessa: “Con l’aiuto di Dio”, durante la quale è stato letto da tre ragazzi un brano per esprimere l’importanza di affidarci il Signore poiché Lui saprà sostenerci anche nei momenti più bui della nostra vita. La seconda tappa si è svolta fuori dalla chiesetta, attorno al fuoco, incentrata sulle parole: “Fare del mio meglio”, ciò significa, come è trasparito dal brano letto a quattro voci,  che non si tratta dell’essere perfetti in ciò che si fa per servire ma si tratta di dare tutto ciò che Noi siamo in grado di dare con grande sforzo. Nella terza tappa, davanti la chiesa, ci siamo concentrati sulle parole: “Aiutare gli altri”, così due ragazzi dell’ultimo anno, capi delle nuove squadriglie di quest’anno, hanno voluto condividere la loro esperienza ed una loro riflessione sulla Promessa così da aiutare i più giovani a comprenderne la forza ed anche a rassicurarli di fronte al passaggio importante che stavano per compiere. L’ultima tappa, attorno al fuoco, si è focalizzata nelle ultime parole della Promessa: “Osservare la Legge Scout”, così due ragazze hanno mostrato a tutti la nostra Legge e hanno chiesto a coloro che avrebbero fatto la Promessa poco dopo di scrivere in un foglietto uno dei 10 punti che sentono di poter quotidianamente meglio rispettare oppure uno che viene loro difficile osservare e hanno poi compiuto il gesto simbolico di gettare i foglietti nel fuoco.

A questo punto i Capi hanno chiamato davanti a loro Greta per consegnarle la Fiamma del Reparto poiché meritevole di essere l’Alfiere, a lei ora è affidato il compito di rappresentare la storia e la cultura del nostro Reparto. Con solennità ci siamo posizionati in Quadrato per incominciare la Cerimonia delle Promesse, l’Alfiere con la Fiamma si è posizionata tra i Capi che hanno chiamato uno alla volta ogni ragazzo ed ogni ragazza desiderosi di diventare Esploratori o Guide davanti a loro, accompagnati dal proprio capo squadriglia, per Promettere: Gaia, Alessandro, Alessandro, Nicolò, Filippo, Tommaso, Emma ed Anna. Per terminare con solennità la Cerimonia ci siamo spostati nuovamente all’interno della chiesetta dove abbiamo intonato il canto “Signor tra le tende schierati” e ricevuto la benedizione di Don Bryan.

Recuperato il materiale utilizzato, tutte le attività si sono concluse con gli urli delle squadriglie e lo spostamento in sede, dove i genitori stavano attendendoci per riportarci a casa.

Alla prossima avventura, Buona Caccia!

Usignolo Energico 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie