Scuola, richiesta di contributo per il progetto Gestiamo le emozioni

E' rivolto agli alunni di seconda media di Occhiobello (Rovigo) il progetto Gestiamo le emozioni per il quale è stato richiesto un contributo alla fondazione Khyentse che sostiene interventi di prevenzione e promozione della salute mentale.

OCCHIOBELLO (Rovigo) – Adolescenza come fase di transizione e di emozioni da gestire. È rivolto agli alunni di seconda media di Occhiobello (Rovigo) il progetto Gestiamo le emozioni per il quale è stato richiesto un contributo alla fondazione Khyentse che sostiene interventi di prevenzione e promozione della salute mentale. Nello specifico, il progetto approvato dalla giunta e condiviso con la dirigenza dell’istituto comprensivo, prevede l’intervento di due psicologhe-psicoterapeute esperte in materia, nel periodo da gennaio ad aprile 2023.

Una professionista terrà sei incontri di un’ora ciascuno in classe nelle scuole di via Amendola e di via Savonarola (in tutto 5 classi, circa 120 alunni), svolti in sei settimane consecutive (gennaio-febbraio).

L’altra professionista si dedicherà invece, attraverso uno sportello dedicato, a incontrare, su base volontaria, i docenti, i genitori, gli alunni che necessitino di un supporto specifico. Questo tipo di intervento comporta la disponibilità della professionista una volta al mese a Occhiobello per due ore, e tre volte al mese sempre per due ore, a Santa Maria Maddalena. Lo sportello potrà essere organizzato sia in modalità in presenza che a distanza, ed è previsto per il periodo da gennaio 2023 ad aprile 2023.

Gestiamo le emozioni tiene conto della fase critica che gli adolescenti attraversano sia a livello personale sia di relazione, in modo particolare dopo le misure restrittive alla vita sociale dovute alla pandemia.

Il progetto, per il quale è stimata una spesa di 4.500 euro, è il risultato di un obiettivo condiviso tra gli assessorati Politiche sociali, Politiche educative, Politiche giovanili, Scuola per prevenire condizioni di disagio e promuovere la salute fisica e mentale dei ragazzi.

Ultime notizie