Sharing, dal 9 giugno al via nelle tratte extraurbane. E torna il servizio bici-bus

Il servizio, in capo alla Provincia di Rovigo, capofila e soggetto attuatore del trasporto pubblico locale, vede Bus Italia partner di progetto

ROVIGO – Lo sharing si allarga all’extraurbano con due tratte verso il mare. Dopo l’avvio lo scorso dicembre del servizio a chiamata nel capoluogo, ora tocca ai bus nelle linee Rovigo-Adria-Rosolina e Rovigo-Adria-Porto Tolle-Barricata, per cui sarà possibile prenotare la corsa che sarà ad orari e percorso prefissati. 

Dal 9 giugno al 10 settembre, in coincidenza con le vacanze scolastiche, in ambito urbano viene attivata l’opzione on demand tra le 13.30 e le 19.30, con estensione oraria rispetto a quanto previsto dal programma invernale, in cui la possibilità di chiamata scatta infatti a partire dalle 15.30. 

Il servizio, in capo alla Provincia di Rovigo, capofila e soggetto attuatore del trasporto pubblico locale, vede Bus Italia partner di progetto in quanto soggetto attuatore, quindi in veste di affidatario. 

Se per lo sharing extraurbano si tratta di un debutto assoluto, per le bici c’è invece un’importante conferma: ritorna la possibilità di caricare le due ruote al costo di 3 euro oltre al biglietto regolare con prenotazione da effettuarsi nell’app Quibus Veneto (o con pagamento cash a bordo con leggero sovrapprezzo); ciascun vettore è dotato di apposito carrello che può caricare fino a sei bici, mentre per quanto concerne il calendario il servizio sarà garantito anche nel ponte di Ferragosto, da mercoledì 14 a venerdì 16.

Per maggiori informazioni su orari e costi, consultare il sito www.fsbusitalia.it.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie