Si conclude il tour delle frazioni per la costituzione della consulta

I precedenti incontri a Villafora, Salvaterra e Crocetta (Rovigo) si sono svolti regolarmente con buona partecipazione

VILLA D’ADIGE (Rovigo) – Mercoledì 22 marzo, dopo il consiglio comunale previsto per le 19, nella località più popolosa di Badia (Villa d’Adige) si conclude il tour per la costituzione della consulta delle frazioni evocata nell’ultimo consiglio comunale da Berengan di Badia domani.

A quanto ha riferito l’assessore con delega specifica Cristian Brenzan, i precedenti incontri a Villafora, Salvaterra e Crocetta si sono svolti regolarmente con buona partecipazione (soprattutto a Villafora) ed interesse per un organismo partecipativo che, ancorché consultivo, può dare voce alle periferie. L’abitudine smodata all’uso dei social, secondo l’assessore, sta però disabituando la gente dal confronto in presenza e questo non facilita il dialogo. 

Fra gli obiettivi, comunque, c’è quello di raccogliere adesioni per la costituzione dell’assemblea.

“C’è fiducia per raggiungere l’obiettivo, – riferisce l’assessore con delega alle Frazioni –  e gli incontri, in ogni caso, hanno consentito di raccogliere elementi utili per arrivare alla creazione della Consulta. A mergine, uno dei problemi generali emersi ha riguardato la gestione della raccolta rifiuti, ma è stato spiegato che l’argomento è in capo ad Ecoambiente, che siamo in una fase sperimentale e che solo a fine anno si potranno trarre le prime somme. La giunta ha preso parte alle serate e credo siano stati momenti utili per ascoltare le richieste dei concittadini e dimostrare, nel contempo, la vicinanza dell’amministrazione verso i nuclei periferici di Badia”.  

Nel frattempo proprio a Villa d’Adige sono in corso in via Marconi e via Sabbioni le promesse asfaltature con un cronoprogramma che fra qualche giorno vedrà coinvolto anche il centro cittadino, dove sarà interessata la riviera Adigetto.

Si tratta di opere possibili grazie al finanziamento di 600mila euro ottenuto con bando Pnrr”. 

Nei giorni scorsi (v. articolo del 16 marzo) il comando di Polizia locale aveva anticipato gli interventi con un’apposita ordinanza atta a modificare la viabilità e con una serie di divieti di transito e di sosta alle 7 alle 20 nelle strade interessate dai lavori.

Ugo Mariano Brasioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie