Si è discusso di Museo e viabilità in consiglio comunale

Possibile realizzazione di una rotatoria in via Ca' Mignola Nuova (di fronte al Lidl) a Badia Polesine (Rovigo). Un progetto, non ancora finanziato

BADIA POLESINE (Rovigo) – Nel consiglio comunale di lunedì 27 novembre, si è riparlato dell’interminabile storia relativa al “bando Bellezza per finire i lavori al Museo civico”.

L’amministrazione comunale non abbandona quella strada ma apre a ogni possibilità di finanziamento per concludere gli interventi al palazzo Ex Monte dei Pegni. Questo in sintesi è stato spiegato dal sindaco Giovanni Rossi (foto qui sopra), intervenendo nella discussione legata approvazione del Documento unico di programmazione. Lo spunto è stato fornito dal capogruppo di “Badia domani” Manuel Berengan (foto qui sotto) che ha chiesto, tra l’altro, quali siano le strategie che l’amministrazione intende perseguire per giungere alla conclusione degli interventi, su quello che ha definito “La madre di tutti i disastri”, auspicando che l’opera sia comunque finanziata e decorosamente conclusa. Chiaro il riferimento alla recente delibera 120 del 10 novembre, con la quale la giunta ha recentemente aderito al bando per la “Romea Strata”. Il consigliere Berengan si è infatti chiesto: “…che fine abbia fatto il finanziamento del bando Bellezza, dato che la delibera su una nuova richiesta di finanziamento sembrerebbe convalidare l’ipotesi di una rinuncia agli 830mila euro di quel bando”.

Il sindaco, nella risposta, ha confermato l’intenzione di tentare tutte le strade possibili per arrivare alla fine dei lavori nel palazzo di piazza Grani, offrendo qualche dettaglio aggiuntivo sulle motivazioni che hanno spinto l’amministrazione ad aderire al nuovo bando pensato per la fruizione turistica sul cammino religioso della “Romea Strata”, calcolato in un importo complessivo di 685mila euro.

Ciò non toglie che l’amministrazione Rossi persegua ancora il finanziamento legato al progetto Bellezza, tanto più che nel frattempo la Regione, ha accordato un’altra proroga di due anni, fissando la conclusione dei lavori alla fine del 2025.

Abbiamo così un anno di tempo per giungere al finanziamento del bando Bellezza, – ha concluso il sindaco – considerando che ce ne vorrà un altro per l’iter legato ai lavori tra gara d’appalto, affidamento ed esecuzione”. In definitiva, solo se il Comune otterrà il contributo legato alla “Romea Strata”, potrà rinunciare al progetto Bellezza.

Sollecitato da Berengan, il primo cittadino ha poi parlato della possibile realizzazione di una rotatoria in via Ca’ Mignola Nuova (di fronte al Lidl). Un progetto, non ancora finanziato. “Siamo ancora in graduatoria, – ha detto il sindaco – ma è più probabile che ci sia un nuovo bando a cui aderiremo e sarà più facile per noi rispondere a questa iniziativa”.

Sempre in tema di viabilità cittadina, c’è stato spazio per parlare del possibile ripristino della “rotatoria di via Migliorini” successivamente soppressa dal piano del traffico locale e sostituita con una “piastra” che, a parere di Manuel Berengan, indurrebbe in errore gli automobilisti per un’incongruenza fra la presenza della piastra e la segnaletica verticale e orizzontale. 

All’interpellanza del capogruppo di Badia domani, ha risposto l’assessore ai Lavori pubblici Cristian Brenzan (foto in basso), affidandosi ad una relazione tecnica del comandante della Polizia locale Marco Faccenda. L’assessore ritiene che la presenza del lastricato carrabile a forma circolare di 5,20 metri di diametro nel punto d’intersezione fra via Migliorini, l’area di parcheggio del cimitero comunale e quella degli impianti sportivi del Caenazzo, sia quasi una fortuna perché rappresenta un allargamento di un incrocio e induce comunque al rallentamento dell’andatura del traffico. Non c’è pertanto nessuna programmazione d’intervento da parte dell’amministrazione. 

Il prossimo appuntamento assembleare è già fissato per il 27 dicembre e servirà per l’approvazione del bilancio.

Ugo Mariano Brasioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie