Stupenda esperienza per tutti i rossoblù

Torneo di Treviso, due giorni magnifici per il minirugby della Monti Rovigo che conquista il terzo posto con l’Under 9

ROVIGO – Partecipare al Torneo Città di Treviso è sempre una grande emozione. Arrivato alla 42esima edizione, quest’anno non ha deluso le aspettative per l’organizzazione impeccabile della Benetton Rugby e per il divertimento in campo e fuori. Per il minirugby Monti Rovigo Rugby, che ha partecipato con le Under 7, 9, 11 e 13, confrontarsi con squadre da tutt’Italia, oltre 45, in una due giorni intensa di partite ad alto livello, è stata un’esperienza che i giovani atleti rossoblù porteranno nel cuore. La società rodigina ha pure avuto la soddisfazione di portare a casa una coppa dal Torneo, il magnifico terzo posto dell’Under 9 del coach Roberto Rizzati, un risultato che riempie di orgoglio non solo la Monti ma tutte le famiglie e gli atleti anche delle altre categorie.

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7

Ecco i risultati delle varie Under:

Under 7: Per questi piccolissimi atleti poco importava del risultato. A loro bastava giocare e divertirsi con altri bambini, come è giusto che sia. Ma si sono presi le loro soddisfazioni ugualmente, vincendo cinque partite (contro Bellaria Cappuccini, Tarvisium, Selvazzano, Dosson e Casale) e perdendone solo due contro il Lecco e il Valdobbiadene, finendo primi del girone e 19esimi del Torneo. “E’ stato un weekend indubbiamente impegnativo – è il commento del coach Riccardo Mizzon – e nonostante le tante partite, a cui non sono abituati e il caldo, c’è stata sempre grande voglia di giocare da parte di tutti. I miei bambini sono riusciti a tenere alto impegno e concentrazione. Diciamolo, la classifica a me non importa, conta la voglia di giocare al rugby, appassionarli allo sport facendoli divertire”.

Formazione: Steven Cercizi, Sebastian Puscas, Giacomo Gambarin, Lorenzo Tomasi, Guido e Pietro Salmaso, Riccardo Bragante, Dario Piva, Edoardo Padovan. All. Riccardo Mizzon.

Inutile nasconderlo, l’Under 9 di Roberto Rizzati è proprio forte. Nelle occasioni importanti sa far emergere spirito di squadra e sacrificio, collaborazione nel gioco, una grinta incredibile. Infatti si sono meritati il terzo posto del Torneo. Coach Roberto Rizzati non ha potuto essere al seguito della sua squadra ma ha seguito da casa ogni incontro motivando e caricando i suoi ragazzi che sono stati gestiti in campo da coach Matteo Santato.

Inseriti nel girone con Feltre, Highlinders Formigine, Cus Pavia, Jesolo, Valsugana i piccoli rodigini, sabato mattina, hanno conquistato il primo posto nel girone grazie a quattro vittorie e un pareggio uscendo dal campo sempre con il sorriso sulle labbra. Nel pomeriggio la stanchezza si è fatta sentire nel match col Tarvisium, ma i ragazzi hanno recuperato alla grande battendo Bellaria e i Rangers Vicenza e assicurandosi un posto nelle prime 8 squadre. 

Domenica mattina ci si è giocati l’accesso alle finali con Rovigo inserito in un girone di ferro con Petrarca, Benetton Treviso e Pasian di Prato. Il primo match è stato con i cugini del Petrarca che hanno messo in campo tutto il loro potenziale, mentre i piccoli rossoblù sono stati preda di emozione e tensione e hanno ceduto il passo agli avversari che hanno meritato la vittoria e conquistato il primo posto di categoria. La sconfitta è stata come una sveglia e la Monti Rugby ha giocato con il cuore contro il Prato e con tantissima determinazione con il Benetton, riuscendo a centrare l’obiettivo di giocarsi la finale per il terzo e quarto posto nel derby polesano vinto con il Frassinelle, dando spettacolo e senza dare respiro agli avversari.

Premiazioni allo stadio Monigo alla presenza dei giocatori della prima squadra della Benetton che non hanno negato un autografo a tutti i bimbi presenti e con i ragazzi della Monti che, una volta ritirata la coppa, si sono messi a giocare sul campo centrale sfidando ancora una volta gli amici-rivali di Treviso e Padova. 

Coach Rizzati, in collegamento da casa ha commentato: “Siete una squadra meravigliosa! Tutti siete unici e sono certo che questo gruppo è un’armata che nel tempo avrà grandi soddisfazioni”.

Formazione:  Gregorio Gnesini, Flavio Leone Cavaliere, Leonardo Balzan, Leone Barion, Giacomo Murli, Pierfrancesco Zago, Alessandro Zeri, Giacomo Ragazzi, Marco Riggi, Lorenzo Bragante. All. Matteo Santato per l’indisposto Roberto Rizzati

Anche per l’Under 11 è stato un week end all’insegna delle emozioni, talvolta della fatica, ma anche dell’entusiasmo e di nuove amicizie. Sabato mattina i rossoblù sono partiti in grande spolvero, vincendo tutte le partite  contro Tarvisium Rugby, Higlanders Formigine, Gs Bellaria Cappuccini e Casale e finendo primi del girone. Nel pomeriggio la Monti ha battuto, nel derby polesano, il Frassinelle, ma poi ne ha perse due per un solo punto di scarto contro il Lecco e il Valorugby Young. Del resto il caldo torrido e la stanchezza si sono fatti sentire e anche dei momenti di poca concentrazione in campo. Domenica mattina l’Under 11 ha vinto contro il Livorno ma perso per un punto con il Livorno e di due contro il Silea, finendo al 13esimo posto, dignitoso considerate le 45 squadre partecipanti.

“Orgogliosissimo dei miei ragazzi che hanno dimostrato ancora una volta quello che valgono. La domenica purtroppo la stanchezza ha preso il sopravvento ma siamo contentissimi così, per me la vittoria più grande è vedere i ragazzi felici e divertiti”, ha detto il coach Thomas Rinati.

A fine torneo, i rossoblù hanno continuato a giocare, improvvisando un’amichevole con il Casale, così per stare insieme in amicizia e giocare tutti uniti da un’unica grande passione.

Formazione: Leonardo Bacchiega, Alessandro Barion, Gaetano Gnesini, Tommaso Gonelli, Luca Gambarin, Mattia Ledda, Alberto Marongiu, Edoardo Roux, Leonardo Santato, Pietro Alfredo Sciamanna, Lorenzo Veronese, Cesare Casello, Enrico Carriero e Massimo Santato. All. Thomas Rimati

La prima partita sabato mattina dell’Under 13 di coach Emanuele Pusceddu è stata vinta facilmente con il Lecco, entrando in campo con tanta voglia e dimostrando quello che sanno fare. Dopo la seconda vinta con il Villa Pamphili, la terza con il Benetton hanno un cedimento perdendo a causa di una difesa non troppo veloce a schierarsi e facendo mancare qualche placcaggio.  L’Under 13 però non ha mollato e ha vinto contro il Bellaria e il Bologna, impegnandosi tantissimo in difesa, migliorando i placcaggi, ma mancando ancora un po’ di aggressività e c’era anche qualche placcaggio in più però mancava un po’ Più ti aggressività. La domenica sono partiti molto carichi, vincendo tre partite di fila contro Valsugana, Feltre e Silea. Nella classifica generale i rossoblù si classificano al 23esimo posto su 48 squadre partecipanti. “A parte i risultati dei piccoli errori in campo – spiega il coach – i ragazzi hanno dimostrato che sono una squadra sia in campo che fuori. Per me sabato e domenica ogni partita era una finale perché ci hanno messo l’anima. Mi hanno e ci hanno dimostrato un bellissimo gioco di squadra. Devo ringraziare i miei splendidi ragazzi per questa due giorni di emozioni. Una cosa importante voglio dire loro: sono orgoglioso di voi e vi voglio bene”.

Formazione: Vittorio Bellinello, Enrico Canti, Gianmarco Ferrarese, Youssef Hedfi, Luca Mares, Giorgio Massaro, Manuel Monterosso, Alberto Oliviero, Denny Pellegrini, Filippo Perazzuolo, Francesco Rizzo, Leonardo Ruzzante, Vittorio Scalco, Pietro Zamana, Davide Zanirato, Benedetta Sartori. All. Emanuele Pusceddu

Ultime notizie