Taglio di Po, velox segato per la seconda volta

Ancora un sabotaggio, dopo Bosaro e Baruchella, nuovo atto vandalico lungo la la SP 46 in Località Mazzorno Destro (Rovigo)

TAGLIO DI PO (Rovigo) – Dopo Bosaro (LEGGI ARTICOLO), e Baruchella (LEGGI ARTICOLO), e nella notte tra il 5 e il 6 agosto a Taglio di Po (LEGGI ARTICOLO), ignoti, mediante l’utilizzo probabilmente di una smerigliatrice portatile, hanno tagliato per la seconda volta il palo di supporto dell’autovelox installato in Località Mazzorno Destro.

Lo hanno fatto la notte prima di Natale, è il secondo atto vandalico lungo la la SP 46 all’altezza dell’incrocio con via Marchi, provocando l’abbattimento dell’apparato e rendendolo inutilizzabile.

Quello di Taglio d Po, con due sabotaggi, entra di fatto nella speciale classifica dei velox più temuti. O poco prima, o poco dopo, è stato segato anche il velox fisso di Corbola, una raid in piena regola (LEGGI ARTICOLO).

L’autovelox di Baruchella, è sicuramente quello più contestato del Polesine, era stato divelto da ignoti per la prima volta il 28 maggio scorso (LEGGI ARTICOLO), suscitato numerosi commenti social e persino la nascita di una sezione locale del Comitato Stop Autovelox, che sostiene d’avere la prova dell’irregolarità del posizionamento di quel rilevatore al km 65+ 192 lato destro, lungo la strada regionale “Alto Polesana”. 

La modalità è sempre la stessa, non è escluso che siano sempre gli stessi ad operare, indagano i Carabinieri. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie