Talk show dal titolo “Radio libera tutti”

A Frassinelle Polesine (Rovigo) Ferdinando De Laurentis intervista Gianfranco Ravanello (Teleradioclub), e rappresentanti di altre realtà radiofoniche 

FRASSINELLE POLESINE (Rovigo) – Sabato 20 aprile, alle 21, presso il Teatro Casa del Popolo a Frassinelle Polesine,  l’Amministrazione comunale di Frassinelle Polesine propone un secondo talk show dal titolo “Radio libera tutti”. 

Si parlerà delle Radio libere polesane degli anni ’70, un fenomeno, soprattutto giovanile, importante per il nostro territorio… Dopo aver parlato degli esordi si affronterà il tema delle diverse tipologie di radio private. Storie diverse tra loro, ma che raccontano un periodo storico importante per il nostro territorio, una tematica raramente affrontata e raccontata se non in qualche sporadico contenitore web.

Ferdinando De Laurentis intervista Gianfranco Ravanello (Teleradioclub), e rappresentanti di altre realtà radiofoniche locali. Il tema è la radio libera che diventò impresa, il fenomeno delle radio libere in un paese anche da un punto di vista sociologico (piccole e medie realtà).

La serata sarà ripresa dalle telecamere del Coct per trasmetterlo su Tva Vicenza nel settimanale Parliamone e sulla web radio di LP Network (www.lpnetwork.it).

L’entrata è libera.

Con Franco Ravanello si parlerà della radio libera “importante” che arrivò, in vent’anni (dal 1976 al 1995) ad assumere connotati professionali importanti. La radio nacque per passione, per divertimento, ma dopo qualche anno divenne un’attività commerciale, visti i grandi risultati ottenuti in città e in un ampio raggio attorno al capoluogo polesano. Radio club divenne un mezzo molto efficace, molto importante e aveva un suo significato come mass-media: un’emittente comunicativa, con programmi specializzati a scopo culturale e informativo oltre che d’intrattenimento vario. Il primo passaggio fu da Radio club a radio club agenzia teatrale, in quanto passò dal libero club a una ditta individuale dove Franco Ravanello era il proprietario, quindi un’impresa aziendale. Con Franco parleremo anche degli esordi radiofonici a Rovigo.

Quindi faremo cenno al fenomeno per cui un comune di 13 mila abitanti, Lendinara, arrivò ad avere ben 4 emittenti radiofoniche.

Infine apriremo una breve parentesi su Big Radio Stienta, di cui parleremo il 29 aprile a Stienta, una stazione radio che aveva un trasmettitore talmente piccolo da stare dentro una scatola di pastiglie Valda e aveva un segnale che copriva un raggio di 5/6 chilometri; e citeremo un po’ tutte le realtà polesane, che tratteremo nel dettaglio in altri incontri futuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie