Un Censer sempre più verde e sostenibile

Grazie al supporto di Adriatic Lng, nel cuore del complesso fiorirà un verde boulevard che collegherà la sede distaccata dell’Università di Padova al Canale Ceresolo

ROVIGO – Sono partiti da qualche settimana i primi interventi previsti dal progetto di valorizzazione degli spazi esterni del Censer, che vedono tra i protagonisti Adriatic Lng.

La società che gestisce il terminale di rigassificazione situato al largo delle coste venete, sta supportando, infatti, la rinascita del viale che collega la sede distaccata dell’Università di Padova al canale Ceresolo, costeggiando il padiglione D, sede del Work Hub in cui si trovano gli uffici della Società.

Attraverso la messa a dimora di piante perenni con ridotta necessità di irrigazione, il passaggio, lungo circa 200 metri, sarà presto trasformato in un verde boulevard, con folte siepi e aiuole colorate da piante di Lavandula, Gaura, Acanto e Aglio Gigante. 

Prosegue così la nuova primavera del Censer che, da quando è diventato nel 2021 società strumentale della Fondazione Cariparo, vede l’area dell’ex zuccherificio di Rovigo consolidarsi sempre di più come hub cittadino della formazione e dell’innovazione, all’insegna della sostenibilità. 

Un polo moderno, capace di attrarre aziende ed enti, la cui presenza deve necessariamente coniugarsi con la qualità dei luoghi e soprattutto della vita delle persone, che ogni giorno vi si recano per lavorare e studiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie