Un giallo noir sul Polesine al Circolo di Rovigo 

Corrado Antani ed Ettore Mascetti hanno presentato il libro “Quella cosa pericolosa chiamata amore” (Golem Edizioni)

ROVIGO – Mercoledì scorso 7 febbraio si è svolto il terzo appuntamento 2024 per gli Incontri con l’Autore organizzato dal Circolo di Rovigo, in collaborazione con l’Associazione ViviRovigo, presso la Taverna degli Artisti di Rovigo. 

L’incontro, davanti ad un pubblico da tutto esaurito, ha visto come protagonisti gli scrittori di noir, rodigini doc, Corrado Antani ed Ettore Mascetti con il libro “Quella cosa pericolosa chiamata amore” (Golem Edizioni). Dopo la presentazione del Presidente del Circolo Paolo Avezzù, è seguita l’intervista ai due scrittori di Luana Cantarella, già bibliotecaria nei Comuni di Gavello e Bosaro. 

Gli autori sono alla loro seconda esperienza editoriale ed il libro è stato presentato nel maggio 2023 al Salone del Libro di Torino, mentre nel giugno 2023 proprio al Circolo di Rovigo avevano presentato il loro primo giallo “Le eredità del male”, finalista del Festival Garfagnana in giallo. 

Allo stesso concorso, svoltosi al Teatro dei Differenti di Barga (Lucca), questa seconda fatica letteraria ha vinto uno degli otto premi riservati ai migliori autori di noir e gialli italiani, come pure è arrivata seconda al Festival delle parole di Ferrara 2023. Il libro di Antani&Mascetti è un nuovo noir ambientato in tutto il Polesine: inizia nella Rovigo degli anni ’80 con il blitz del 3 gennaio 1982, l’evasione di quattro terroriste rosse dal Carcere di Rovigo e la morte di Angelo Furlan per arrivare alla stretta attualità, avendo come scenari i Gorghi di Trecenta e la campagna di Castelmassa. 

Gli autori si sono raccontati, innanzitutto partendo dalla loro profonda amicizia lunga 47 anni, fino al descrivere il Polesine come uno scenario adatto non solo per la scrittura, ma anche per la cinematografia, come testimoniano tanti precedenti illustri. Stanno già lavorando al terzo libro, che avrà come protagonista questa volta il Delta del Po.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie