Un tavolo permanente per istruzione e formazione

Dagli incontri tra Comune di Polesella (Rovigo) ed Opera Pia Pietro Selmi nasce l'iniziativa per migliorare il servizio per il bene delle famiglie del territorio 

POLESELLA (Rovigo) – Nelle settimane scorse l’Amministrazione Comunale di Polesella ha incontrato in alcune occasioni i rappresentanti dell’Opera Pia Pietro Selmi ed è scaturita una vasta azione di confronto sui percorsi formativi ed educativi in paese.

In particolare, le due istituzioni, già impegnate concordemente nel proseguire la collaborazione per la filiera dell’infanzia, che vede il Comune proprietario di un asilo nido a Raccano, oggetto di moltissime richieste di iscrizione e una scuola dell’infanzia paritaria rilanciata dall’importante lavoro dell’Opera Pia intendono ricercare nuove sinergie per potenziare l’offerta dei servizi formativi ed educativi anche per garantire continuità alle attività dell’Istituto Comprensivo di Polesella, che ha visto rafforzare le proprie iniziative con la brillante partenza dell’indirizzo musicale alla scuola secondaria di primo grado. 

Comune e Opera Pia hanno allora deciso di istituire un tavolo permanente per l’istruzione, la formazione e l’educazione in paese, per analizzare le situazioni contingenti, le evoluzioni socio demografiche territoriali e proporre iniziative utili per il futuro della filiera formativa. Sarà un tavolo composto da figure istituzionali dell’Amministrazione, dell’Opera Pia e dell’Istituto Comprensivo e che potrà essere allargato alle componenti dei portatori d’interesse del territorio: rappresentanti dei genitori, delle associazioni, delle categorie, del volontariato, con l’unico fine di rafforzare i servizi e di tenerli sempre aggiornati. 

La nota dell’Amministrazione Comunale conclude: “Ringraziamo l’Opera Pia Pietro Selmi per aver proposto una collaborazione ancora più stretta e in grado di migliorare l’offerta di servizi. Le famiglie contano sull’importanza della filiera presente in paese e che va dagli 0 ai 14 anni, con la presenza della sede dell’Istituto Comprensivo. Restiamo a disposizione per proposte e progetti che possano rafforzare il sistema educativo e scolastico, anche investendo risorse, come sempre fatto”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie