“Uniti per Castelmassa” ha incontrato il mondo del lavoro

Barbara Bernardoni e i Candidati Consiglieri hanno presentato il programma elettorale riguardante il commercio, attività produttive, artigianato e mondo agricolo.

CASTELMASSA (Rovigo) – Lo scorso 15 maggio alle ore 21.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Castelmassa, il Candidato Barbara Bernardoni e i Candidati Consiglieri della Lista Civica “Uniti per Castelmassa” hanno incontrato il mondo del lavoro.

Grande partecipazione di pubblico attento ad ascoltare il programma elettorale. Erano presenti Commercianti, Artigiani, titolari d’Azienda e il mondo agricolo.

Presente all’incontro Sandro Trombella come Coldiretti Rovigo e Presidente Gal Delta del Po.

Barbara Bernardoni e i Candidati Consiglieri hanno presentato il programma elettorale riguardante il commercio, attività produttive, artigianato e mondo agricolo.

“La valorizzazione dei negozi di vicinato – ha detto Barbara Bernardoni – e delle realtà artigianali sarà un punto centrale dell’azione amministrativa. Castelmassa deve “ritornare” ad essere più viva e attrattiva, diventare polo di innovazione, pertanto, ci impegneremo a rilanciare il commercio cittadino e a promuovere il lavoro di qualità digitalizzando i servizi. Tutto ciò anche al fine di garantire un servizio a quella parte di popolazione che non può spostarsi in auto, come molti anziani.

La situazione del commercio e artigianato cittadino è complicata. Le occasioni di buon lavoro e le prospettive di crescita professionale sono rare, costringendo tanti “massesi”, in particolare i più giovani a lasciare la città.

Fondamentale, quindi, salvaguardare e sostenere i negozi già presenti. Il commercio è un presidio fondamentale da tutti i punti di vista: economico, culturale e di sicurezza. Per cui useremo la leva fiscale per favorire la riapertura delle attività.

Ruolo fondamentale del nostro programma è l’istituzione di un Ufficio “preposto” con personale qualificato per la predisposizione di progetti assicurando, così, un’attenta partecipazione a bandi europei, nazionali e regionali”.

“Attiveremo una rete, con i Comuni limitrofi – ha sottolineato Barbara Bernardoni – per ottenere un rilancio del commercio. In particolare ci proponiamo: premiare la riapertura di negozi sfitti da oltre 12 mesi tramite sgravi tributari; dare corso a iniziative di formazione e innovazione per i commercianti in sinergia con le associazioni di categoria; istituire il mercatno agricolo “campagna amica” anche per sensibilizzare i cittadini ad avvicinarsi “al mondo agricolo”; impegno a trovare finanziamenti agevolati per l’avvio di nuove attività.

Il lavoro dignitoso sarà centrale nel nostro impegno. Avvieremo un protocollo per la promozione della sicurezza sul lavoro. Ci impegniamo a: dare un sostegno concreto all’imprenditoria femminile favorendo lo sviluppo di reti di mutuo aiuto; promuovere e sostenere esperienze di imprenditorialità sociale per favorire l’inserimento lavorativo di persone con disabilità; consolidare i progetti di inclusione socio-lavorativa della popolazione straniera; implementare lo sportello Informagiovani”

“Rendere la città attrattiva e al passo con i tempi significa anche investire nella sua progressiva digitalizzazione e nell’innovazione tecnologica. Verranno fatti investimenti per ammodernare e snellire “la macchina organizzativa” per rendere i servizi più vicini e fruibili a vantaggio di cittadini e imprese.

Riteniamo essenziale che la nostra città diventi un luogo dove i giovani vogliano fare impresa e creare innovazione”.

Durante il dibattito numerose sono state le domande di approfondimento. Sandro Trombella ha spiegato il ruolo del Gal Delta del Po e le caratteristiche dei bandi, a supporto delle amministrazioni comunali, che a giugno saranno pubblicati. Come Coldiretti condivide iniziative come il mercato agricolo “campagna amica” anche per sensibilizzare i cittadini ad avvicinarsi “al mondo agricolo”.

Al termine dell’incontro sono stati ritirati numerosi questionari anonimi compilati dalle persone presenti. “I questionari sono per noi – ha sottolineato Barbara Bernardoni – espressione di una politica innovativa di coinvolgimento del Cittadino, il quale può esprimere opinioni, proposte e/o criticità”.

La Lista Civica “Uniti per Castelmassa” con la chiusura della campagna elettorale presenterà l’esito dell’indagine conoscitiva dei questionari ad integrazione del proprio programma elettorale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie