Un’occasione per coniugare cultura e solidarietà

Al via l’8 giugno, la Seconda edizione di "Teatro a Corte Burchio" a sostegno dell'Associazione Don't Forget me di Adria (Rovigo)

ADRIA (Rovigo) – Partirà l’8 giugno da Bellombra la seconda edizione di “Teatro a Corte Burchio”. La rassegna teatrale di solidarietà, patrocinata dal Comune di Adria, Pro Loco di Adria, e dalla Federazione Italiana Teatro Amatori di Rovigo, è stata organizzata per destinare le offerte che verranno raccolte durante gli spettacoli, all’Associazione Don’t Forget Me di Adria.

Ad aprire la rassegna sarà la compagnia teatrale locale “El Tambarelo” con la rappresentazione di “Don Checo”. Il secondo appuntamento si terrà al teatro Tergola di Vigonza (PD) il 15 giugno alle ore 21, mentre il 22 giugno la tappa itinerante della rassegna sarà al teatro città di Chioggia, sempre con inizio alle ore 21.

Un’occasione unica per coniugare cultura e solidarietà, contribuendo a sostenere una causa importante. Per info e prenotazioni telefonare  3470497803-3299762466

L’Associazione “Don’t forget me ODV” nasce dall’incontro di persone che hanno vissuto e vivono esperienze diverse accomunate da un medesimo filo: lo smarrimento, il vuoto, il dolore legati inesorabilmente alla perdita di un proprio caro.

Un filo, conduttore di energia, che unisce e che si concretizza in un progetto di resilienza mirato a dare un aiuto concreto, un valido appoggio a coloro che stanno vivendo momenti di grande sofferenza.

Avvalendosi della collaborazione di qualificati psichiatri, psicologi, assistenti sociali, figure giuridiche, come pure di gruppi di mutuo-aiuto, l’Associazione si pone l’obiettivo fondamentale di offrire consulenza, conforto e sostengo, di creare uno spazio di ascolto, di condivisione di pensieri, emozioni, sensazioni con famiglie che stanno affrontando la malattia o la perdita di un proprio caro.

L’Associazione si prefigge inoltre di fornire un sostegno alle famiglie colpite da malattie oncologiche pediatriche portando il sorriso nelle corsie ospedaliere, con il dono di un giocattolo o tentando di esaudire un desiderio, per regalare a tutti i bambini un momento di magica fantasia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie