Valeria Mantovan: “Vogliamo sviluppare al meglio l’area portuale di Porto Levante”

La candidata sindaco di Porto Viro (Rovigo) presente nella frazione per sottolineare il proprio impegno per la realtà portuale

PORTO VIRO – La candidata sindaco Valeria Mantovan ha incontrato Primo Vitaliano Bressanin, presidente dell’interporto di Rovigo, per un sopralluogo nell’ area portuale di Porto Levante e della Castellina. A presenziare all’ incontro vi erano l’assessore regionale Cristiano Corazzari, i candidati consiglieri Michele Capanna e Thomas Giacon e due realtà imprenditoriali della zona.

Oggetto dell’ incontro è stata la discussione sulla possibilità di sviluppare la zona portuale di Porto Viro attraverso un intervento pubblico privato da mettere a sistema con l’interporto di Rovigo e la collaborazione della Regione del Veneto.

“L’Interporto di Rovigo, infatti, tramite l’idrovia Fissero-Tartaro-Canalbianco – Po di Levante –spiega il  vice presidente dell’Interporto Michele  Capanna- collega i porti marittimi di Venezia e Chioggia con quelli fluviali di Mantova e Cremona.

La piattaforma logistica è in prossimità dell’autostrada A13 Padova-Bologna e della rete ferroviaria principale che collega Bologna e Padova. Entrare a far parte del circuito dell’Interporto porterebbe vantaggi al nostro territorio-prosegue il consigliere Comunale Michele Capanna– benefici ambientali diretti derivanti dalla riduzione del traffico stradale, minore inquinamento atmosferico e acustico, ridotta incidentalità, consumi energetici più contenuti che si riflettono in minori emissioni di CO2”

“L’incontro è terminato con la presentazione di una bozza di progetto da parte di alcuni tecnici di un noto studio di ingegneria di Porto Viro,-spiega l’ex Sindaco Thomas Giacon– dove sono evidenziate delle migliorie  per rendere il Po di Levante navigabile 365 giorni all’anno, anche per navi di grosso calibro.    

Una nuova opportunità marittima, fluviale, realizzabile attraverso il coinvolgimento  di enti pubblici  e imprenditori.

Un progetto che guarda allo sviluppo futuro del territorio, realizzabile dalla futura amministrazione Mantovan che può contare sull’appoggio della Regione del Veneto, e intende lavorare sia per creare sinergia tra pubblico e privato e sia per instaurare collaborazioni con le amministrazioni limitrofi per creare i presupposti per  entrare  nella zona Zes. La Zona Economica Speciale, alla quale fanno parte attualmente solo i comuni dell’alto Polesine e la città di Chioggia.

In merito la Candidata Sindaco Valeria Mantovan afferma: “Porto Viro ha la fortuna di avere un Porto. Questa ricchezza non è mai stata sfruttata, ma ora abbiamo l’esigenza di offrire servizi nuovi alle aziende già insediate e quelle che vorrebbero insediarci. Il nostro modo di far politica vuole quindi creare i presupposti  per rendere Porto Viro più attrattiva, per dare  motivo alle aziende di scegliere di investire a Porto Viro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie