Villadose, ok al bilancio: 1,7 milioni di avanzo e risposte a sociale e investimenti 

Pierpaolo Barison: “Siamo riusciti a lasciare invariate le aliquote del 2024, non abbiamo previsto alcun aumento di Irpef e Imu seconda casa” 

VILLADOSE (Rovigo) – Mantenere livelli standard dei servizi senza aumentare le tasse. È la linea guida che l’amministrazione comunale si è data nel varare il bilancio previsionale 2024, già approvato all’unanimità nelle scorse settimane e atteso lunedì 13 maggio ad un secondo passaggio in aula per il conto consuntivo. 

“Siamo riusciti a lasciare invariate le aliquote del 2024 – spiega il sindaco Pierpaolo Barison – quindi non abbiamo previsto alcun aumento di Irpef e Imu seconda casa, garantendo in ogni caso le prestazioni erogate negli scorsi anni: si è trattato di uno sforzo importante anche perché, alla luce dell’aumento di inflazione e costo delle materie prime, abbiamo dovuto recuperare la differenza da risparmi ed economie dell’ente. Questo è poi il primo bilancio senza la voce Tari, considerato che il pagamento ora va direttamente ad Ecoambiente, ma anche il primo post pandemia, con tutti gli strascichi lasciati sul fronte del sociale”.

Sociale dunque la parola chiave del documento in cui non a caso sono previsti aiuti e interventi mirati per tante famiglie: è il caso del fondo da 10mila euro per far fronte al pagamento della Tarip, ma anche del contributo di Acquevenete per la bolletta dell’acqua o i buoni scuola erogati per conto della Regione. “Devo ringraziare i nostri uffici per il grandissimo lavoro svolto, hanno fatto letteralmente i salti mortali con la volontà di dare a tutti una risposta a seconda delle risorse a disposizione”, rileva in proposito Barison. 

Tra gli altri punti da sottolineare il prossimo bando per l’ex Germoglio di Cambio, che porterà una cooperativa a gestire attività di carattere sociale, ma anche l’animazione estiva, messa in sicurezza con apposite convenzioni tra cui quella con la banda musicale, gradito ritorno, e gli affidamenti in arrivo per gli impianti sportivi, tra tutti campi di calcio e di rugby, quest’ultimo fresco di interventi per la messa a norma (60mila euro). E ancora: la presenza settimanale nella frazione di Cambio grazie al comitato di gestione della biblioteca, fresco di nomina e pronto ormai a entrare in attività, le iniziative pre e dopo scuola assicurate grazie alla cooperativa Peter Pan e le convergenze tra amministrazione e realtà del luogo quali San Vincenzo, Anteas, Crg e Protezione Civile che con Bandiera Gialla assicurano un aiuto a tante situazioni di difficoltà ed emergenza.

L’amministrazione è sul pezzo comunque anche sul fronte investimenti grazie ai 600mila euro assicurati dalla discarica, che andranno a finanziare la progettazione di opere quali i punti luce di via Andreotti e il tombinamento della ciclabile a margine della statale tra via De Gasperi e via Giovanni XXIII (parte restante). “Sempre sulla statale abbiamo anche iniziato i lavori del secondo stralcio della pista – prosegue il sindaco -, stiamo ultimando quelli della piazza antistante il municipio e abbiamo da poco incassato il parere favorevole per la nuova rotatoria per l’ingresso in centro abitato da via San Leonardo, opera finanziata per 700mila euro”.

Ma non è tutto: anche per l’ex Isola Verde, la cui bonifica è stata affidata alcuni giorni fa, si prevede di accedere a ulteriori finanziamenti con la Regione per il completamento del ripristino dell’area, mentre nel frattempo il consorzio di bonifica Adige Po ha dato via libera alla nuova strada che sarà realizzata da Ecoambiente e consentirà ai mezzi pesanti di bypassare il tratto arginale lungo il Ceresolo, con possibile, anzi probabile ripristino futuro della viabilità a doppio senso su tutta via Calatafimi.

“Siamo soddisfatti – il bilancio finale di Barison – perché siamo riusciti a dare risposte alle varie urgenze arrivando all’appuntamento con 1,7 milioni di avanzo di amministrazione, a riprova di una gestione oculata e intelligente delle risorse a nostra disposizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie