Xanto Avelli, un artista mondiale

Il progetto è stato ideato e realizzato da Fondazione Rovigo Cultura, patrocinato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Rovigo, dalla Provincia di Rovigo e dalla Regione del Veneto

ROVIGO – “Il nome di Rovigo e del Polesine è presente nei più grandi musei del mondo, accompagnato da artisti illustri, uno di questi è Xanto Avelli”. E’ quanto ha affermato il vice sindaco Roberto Tovo, in occasione del convegno “Xanto Avelli, un artista mondiale”, tenutosi oggi nella sala Flumina del Museo Grandi Fiumi. “Un’occasione – ha proseguito Tovo -,  per sottolineare che anche il nostro museo ospita opere di questo illustre artista ma, soprattutto, di studi e valorizzazione di questo grandissimo artista e come Rovigo abbia fornito delle figure di riferimento per il patrimonio artistico nazionale”.

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5

Il progetto è stato ideato e realizzato da Fondazione Rovigo Cultura, patrocinato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Rovigo, dalla Provincia di Rovigo e dalla Regione del Veneto.

Un progetto poliedrico, come ha sottolineato Elena Busson, vicepresidente della Fondazione Rovigo Cultura. “E’ il risultato di più di due anni di lavori, ma ci saranno anche altre iniziative”.

Il Convegno fa parte di un progetto multi azione che, per la sua complessità e per l’elevato numero di Istituzioni coinvolte, ha richiesto un’organizzazione pluriennale. Esso è costituito, infatti, da più azioni che possono essere raggruppate in tre grandi tematiche: ricerca scientifica, approfondimento didattico e valorizzazione di luoghi identitari. L’incontro di oggi ha costituito  un momento di restituzione e divulgazione dei risultati dell’intenso lavoro svolto nei mesi scorsi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie