Partecipata assemblea organizzata dal movimento civico Impegno per il Bene Comune

La serata di Adria (Rovigo) è stata arricchita da molti contributi in termini di domande, analisi, proposte 

ADRIA (Rovigo) – Grande è stata la partecipazione all’assemblea organizzata dal movimento civico Impegno per il Bene Comune in sala Cordella. Il coordinatore Simone Donà ha aperto l’incontro ringraziando tutti i cittadini presenti ed illustrando le attività organizzate dai vari gruppi di lavoro  negli ultimi mesi. 

Si è ricordato la visita alla Casa Museo Matteotti a Fratta Polesine, la conferenza sulla “Storia di un uomo coraggioso” della professoressa Maria Ludovica Mutterle, direttrice della Casa Museo Matteotti, invitata ad Adria da IBC, il convegno  sul tema dell’Intelligenza Artificiale, la conferenza del prof. Gino Bedeschi sulle conseguenze della prima guerra mondiale, le tante iniziative in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e per la promozione della parità di genere, le uscite a Villanova del Ghebbo presso l’Osteria della Gioia e a Salvaterra presso la Casa della Cultura e della Legalità, un bene confiscato alla mafia, per conoscere queste importanti e innovative esperienze sociali del territorio polesano, gli approfondimenti sulla realtà culturale regionale con visite mirate.  Le attività più prettamente politiche dei gruppi di lavoro sono quelle di supporto al gruppo consiliare,  al fine di tradurre in mozioni e interrogazioni il comune sentire della cittadinanza. 

Per questo il capogruppo in consiglio comunale Enrico Bonato ha invitato i cittadini a partecipare attivamente, illustrando le azioni svolte in consiglio comunale   e stimolando la discussione con i presenti in sala sulle tematiche di attualità. 

In quest’ultimo anno IBC è riuscito a far porre all’ordine del giorno del Consiglio Comunale temi che altrimenti sarebbero stati trascurati, costringendo di fatto l’Amministrazione Comunale a confrontarsi con la minoranza, anche se quasi mai dai consiglieri di maggioranza  sono arrivate risposte e le repliche arrivate da sindaco e giunta non sempre sono state convincenti. Durante la serata è stato distribuito un questionario e in tanti hanno risposto alle domande proposte sulle modalità di coinvolgimento preferito. La serata è stata arricchita da molti contributi in termini di domande, analisi, proposte e si è conclusa con la richiesta da parte di alcuni cittadini di approfondimenti specifici su alcuni argomenti importanti per la città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie