Elezioni europee: la lista Pace Terra Dignità si presenta a Rovigo

I candidatii Electra Stamboulis e Khaled Al Zeer si sono alternati al microfono ribadendo l'importanza di portare una voce di pace in Europa

ROVIGO – Lunedì sera, presso la sala della Gran Guardia a Rovigo, Electra Stamboulis e Khaled Al Zeer, hanno presentato il programma della lista ‘Pace Terra Dignità’ nella quale sono candidati nella circoscrizione Nord Est.

Si tratta della lista, promossa da Raniero La Valle e Michele Santoro in vista delle elezioni europee, per la cui presentazione è in corso la raccolta firme anche a Rovigo. I due candidati hanno ribadito il fulcro del programma che il nome della lista sintetizza: rifiuto della guerra con un richiamo forte all’articolo 11 della Costituzione italiana e alla ragion d’essere dell’Unione europea, tradita dai suoi attuali vertici; rifiuto delle politiche di riarmo e di un’economia di guerra in cui siamo già immersi e che annienta ogni prospettiva di giustizia sociale e tutela ambientale.

La lista è nata, ricordano i due candidati, per la necessità di portare al parlamento europeo la voce di tutti coloro che sono ammutoliti di fronte al coro unanime delle forze politiche e dei media che dipingono la guerra come inevitabile. A ciò va aggiunta, sottolineano, la gravissima emergenza democratica: del massacro in corso a Gaza si può parlare solo nel recinto stretto dell’informazione allineata. A Berlino la polizia il 12 aprile ha interrotto un Congresso sulla Palestina e ha addirittura vietato a Varoufakis, ex ministro greco, non solo di parlare ma di fare attività politica in Germania. L’occupazione israeliana e il regime di apartheid, cui sono costretti i Palestinesi in Cisgiordania, passano sotto silenzio e, nella democraticissima Europa, non si può dire che l’uccisione sistematica di migliaia e migliaia di bambini a Gaza è un genocidio.

Nelle conclusioni Stamboulis e Al Zeer, che si sono alternati al microfono con accenti diversi e unità di intenti, ribadiscono l’importanza di portare una voce di pace in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie