Elezioni Rovigo: da Ezio Conchi libertà totale per il ballottaggio

L'ex vicesindaco di Rovigo ha indetto una riunione straordinaria della propria lista da cui è emerso che non ci saranno indicazioni di voto per il ballottagio

ROVIGO – Il candidato sindaco Ezio Conchi è stato vicesindaco di giunte di centrodestra, ha con lui “compagni di viaggio” che sono stato assessori o consiglieri comunali in altrettante amministrazioni di centrodestra come Gianni Antonio Saccardin, Alba Rosito, Silvano Mella ed altri, ma per il secondo turno di elezioni del capoluogo, che vede contrapposti i candidati sindaco Valeria Cittadin ed Edoardo Gaffeo, non arriva una indicazione di voto.

“In seguito alla riunione straordinaria della lista Civica “Cambia Rovigo”, tenutasi nella giornata odierna, è stata affrontata la questione relativa al ballottaggio” comunica Conchi.

“Abbiamo ritenuto di esprimere, preliminarmente, il nostro ringraziamento per tutti gli elettori che ci hanno voluto dare fiducia con il voto e con le preferenze, ringraziamento esteso a coloro che si sono prodigati, a vario titolo, nella campagna elettorale.

In ordine al ballottaggio riteniamo di rimarcare che la lista Civica Cambia Rovigo si ispira ai valori della democrazia liberal-popolare ed europea, come specificato nella premessa del nostro programma elettorale. Per l’effetto al ballottaggio del 23 e 24 giugno, per l’elezione del sindaco, lasciamo totale libertà di voto.

Ove presenti in consiglio comunale manterremo fede agli impegni assunti in campagna elettorale, appoggiando di volta in volta coloro che si faranno portatori e garanti dei valori e delle indicazioni espresse nel nostro programma che è rimane il nostro unico vincolo” conclude il candidato sindaco Conchi per la lista Cambia Rovigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie