Gavello e San Beda, un viaggio come percorso di vita

Presentata l'opera a mosaico realizzata dall'artista polesano Alberto Cristini nella chiesa parrocchiale

GAVELLO (Rovigo) – E’ stato inaugurato domenica 26 maggio nella chiesa parrocchiale di Gavello alla presenza di Don Luca Busetto, che l’ha voluto, il mosaico realizzato da Alberto Cristini e che durante la messa lo ha presentato.

La messa è stata officiata in collaborazione di don Andrea Valiero, della parrocchia rodigina di San Bortolo, la stessa dell’artista Cristini, viste le sue competenze come biblista nella presentazione della figura di San Beda.

Il mosaico di dimensioni 140x200cm, realizzato con formelle in vetro colorato, rappresenta il Santo e il suo percorso dalla Germania fino a Gavello.

Un mosaico realizzato dall’artista polesano Alberto Cristini che ne ha già realizzati altri in Polesine.

L’opera è visibile sulla parete della navata destra della chiesa ed è il compimento di un progetto avviato da Don Luca che l’ha pensato circa un anno fa perchè voleva evidenziare la figura di San Beda il giovane che giunse dalla Germania fino alla piccola comunità di Gavello.

L’arte del mosaico parte dall’antichità per arrivare ai romani, poi attraversare i fasti del periodo Bizantino fino ai giorni d’oggi è stata associata prevalentemente all’arte sacra ed alla narrazione di gesta di santi. L’opera trova quindi la sua compiuta collocazione all’interno della chiesa con il plauso del parroco e dei fedeli che lo hanno calorosamente apprezzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie