Il mercatino solidale di Abilo torna domenica in Commenda a Rovigo

Con la raccolta fondi finanzierà attività estive per le persone con disabilità 

ROVIGO – L’estate per le persone disabili delle comunità “Il diamante” e “Il rubino” è occasione di gite, passeggiate, giornate in piscina, attività creative. Per finanziare questi momenti, gli ospiti e gli operatori di Abilo, la realtà che le gestisce, organizzano un banchetto di raccolta fondi. Appuntamento domenica 22 maggio, alle 9.30 davanti alla chiesa della Madonna Pellegrina in Commenda, davanti alla stazione delle corriere di piazza Cervi a Rovigo. 

Cosa si troverà sul banchetto? I nuovi lavori realizzati nei laboratori creativi dalle persone con disabilità assieme a operatrici e volontarie di Abilo. Oggetti da decoro, scatole di legno, contenitori, spesso abbinati a piantine e fiori in omaggio alla primavera e al mese di maggio, mese delle fioriture. Tutti i lavoretti saranno a disposizione per chi lascerà un’offerta libera. Il ricavato andrà interamente a sostegno delle attività estive, che per gli ospiti delle comunità sono preziose occasioni di spendere bene il proprio tempo, socializzare, sperimentare situazioni positive. Un bisogno sempre più importante dopo due anni difficili, anche recentemente segnati dalla pandemia e dalla necessità di limitare i contatti. 

I laboratori creativi in cui nascono gli oggetti del mercatino sono essi stessi uno spazio di socialità, creatività, impiego positivo del tempo in comunità. Da quest’anno, tra l’altro, i laboratori di Abilo si possono sostenere anche con il cinque per mille. Basta indicare il codice fiscale 01506200292 nella sezione della dichiarazione dei redditi dedicata al 5 per mille, in particolare al volontariato. Il codice è quello della cooperativa sociale Zico di Rovigo, da cui è nato il progetto di Abilo per prendere in gestione nel 2021 le due storiche comunità in una fase di grave difficoltà. A un anno e mezzo di distanza, “Il diamante” e “Il rubino” si stanno lasciando alle spalle i tempi più difficili, hanno creato nuove attività, abbellito e attrezzato gli spazi esterni, accolto nuovamente volontari, organizzato iniziative per gli ospiti. E continuano a crescere grazie al sostegno della cittadinanza, anche con forme di sostegno come il cinque per mille, con piccoli contributi in denaro o con donazioni di attrezzature utili. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie