Nuovi finanziamenti per la ciclabile “Destra Adige” a San Martino 

L'opera ha un costo complessivo di 440mila euro finanziati al 75% attraverso Regione Veneto. Migliorerà la qualità della vita dei residenti e la mobilità urbana

SAN MARTINO DI VENEZZE (Rovigo) – Finanziamenti in vista per la mobilità lenta a San Martino. 

Il Comune in riva all’Adige ha ottenuto un importante finanziamento per la realizzazione e implementazione di un tratto di pista ciclabile sul territorio, tra via Marconi e via Saline. 

Ad annunciarlo la sindaca Elisa Sette: “La Regione Veneto, in coerenza con la sua strategia integrata di sviluppo urbano sostenibile, garantirà dei finanziamenti derivanti da fondi comunitari da qui al 2027, per stimolare iniziative e progettualità trasversali ai nostri territori”. 

La prima cittadina spiega: “Questa iniziativa ci consentirà di realizzare un nuovo importante percorso ciclabile. L’opportunità di finanziamento è frutto dell’aggregazione di 13 amministrazioni comunali che si sono costituite nell’autorità urbana di Rovigo (Auro), con circa 100mila abitanti, per poter godere di questi finanziamenti che nel nostro caso riguardano l’ambito della mobilità lenta.”

Sette prosegue: “La progettazione del cluster riguardante le ciclovie sarà fatto in modo integrato fra i comuni di Badia Polesine (capofila), Lendinara e San Martino di Venezze. Gli altri comuni che costituiscono l’area urbana sono Rovigo, Adria, Arquà Polesine, Bosaro, Ceregnano, Costa di Rovigo, Lusia, Pontecchio Polesine, Villadose, e Villanova del Ghebbo”.

“L’ufficio tecnico lavori pubblici del Comune di San Martino, in coordinamento con le linee guida e gli obbiettivi indicati da Auro, ha realizzato uno studio preliminare di un percorso ciclabile che metta in comunicazione l’attuale pista arginale “Destra Adige” con il centro del capoluogo, proseguendo ed implementando l’attuale percorrenza di via Marconi e successivo proseguimento lungo via Saline fino alla stazione di servizio Eni”. 

Ci sono stati già diversi incontri nelle scorse settimane fra amministratori e i rispettivi tecnici dei comuni coinvolti, per poter organizzare al meglio la progettazione congiunta. Al tavolo hanno partecipato la sindaca Elisa Sette, il responsabile tecnico Silvano Polo e l’assessore ai lavori pubblici Riccardo Saoner.

L’opera ha un costo complessivo di 440mila euro finanziati al 75% attraverso Regione Veneto.

La sindaca conclude: “Questo progetto non solo migliorerà la qualità della vita dei residenti, ma contribuirà anche a ridurre l’impatto ambientale della mobilità urbana. Ci tengo a dire che la realizzazione di nuovi percorsi ciclabili è un obiettivo a cui teniamo molto come amministrazione comunale, e su cui siamo attivi anche su altri bandi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie