Castelnovo Bariano: asilo nido in pericolo?

Interpellanza dell’ex sindaco Biancardi alla neo eletta prima cittadina Monica Ferraccioli, affinché l’Amministrazione si adoperi per tempo

CASTELNOVO BARIANO (Rovigo) – Prima possibile grana per la neosindaca Monica Ferraccioli (foto in alto), la patata bollente dell’asilo nido ubicato nel polo scolastico.

L’ex collega Massimo Biancardi (foto qui sotto), ora all’opposizione, in data 21 giugno scorso, in qualità di consigliere comunale, ha presentato all’ufficio protocollo la prima interpellanza della consigliatura 2024-2029 sulla ”Scadenza dell’appalto dell’asilo nido comunale”. Il tutto rivolto alla prima cittadina e alla giunta appena insediata, ”confidando in una pronta e dettagliata risposta!”.

.

Detto servizio è essenziale ”per le famiglie, svolgendo un ruolo cruciale da sempre nell’età evolutiva dei nostri bambini. L’attuale appalto per la gestione è prossimo alla scadenza. La continuità del servizio è fondamentale onde continuare a garantire un’adeguata assistenza ai bambini e alle loro famiglie”.

Essenziale allora pianificare con anticipo le ”azioni da intraprendere onde assicurare la continuità gestionale, evitando disagi familiari”.

Massimo Biancardi sottolinea che la trasparenza e la chiarezza nelle decisioni amministrative ”sono elementi fondamentali per mantenere la fiducia nella cittadinanza”.

La sostanza dell’interpellanza. “Com’intende muoversi la nuova amministrazione locale onde dare continuità al servizio alla scadenza dell’attuale appalto.

Si vuol sapere se è stata avviata la procedura per la pubblicazione di un nuovo bando di gara e quali saranno i criteri di valutazione delle offerte.

Quali misure verranno adottate onde assicurare che il nuovo appalto rispetti gli standard di qualità e le esigenze delle famiglie di Castelnovo Bariano.

Quali misure sono state previste per garantire che il servizio continui senza interruzioni durante il periodo di transizione tra la vecchia e la nuova gestione.

Sono stati valutati eventuali miglioramenti o modifiche al servizio attualmente offerto, ciò in base ai feedback ricevuti dalle famiglie e dal personale dell’asilo nido?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie