Cna premia i migliori artigiani dell’anno di Rovigo

Luca Montagnin, presidente Cna Padova e Rovigo: “Premiato chi porta avanti la grande tradizione del saper fare, ma anche chi innova e trova nuovi modi per creare bellezza e prodotti di eccellenza”

PADOVA – Il laboratorio dolciario della famiglia Rigato nasce negli anni ’50 a Lendinara con una bancarella ambulante creata da nonno Armando e nonna Rosanna, ed ora, alla terza generazione, è cresciuta restando al passo con i cambiamenti tecnologici e approdando in rete con il suo e-commerce. Mentre Luciano Ferrari è titolare a Rovigo di una carpenteria metallica specializzata nella lavorazione del ferro e dell’acciaio, dotata di un parco macchine fortemente all’avanguardia, all’insegna dell’innovazione digitale. Mentre Nicola Franzoso e Paolo Polo costruiscono scuderie e box per cavalli, ma sono anche fortemente impegnati nel sociale, avendo donato al Comune di Adria una panchina commemorativa in ricordo di una giovane vittima di femminicidio. Sono estetiste, falegnami, impiantisti, lavorano nell’edilizia, nella produzione di macchinari, nel settore alimentare: le loro sono storie di chi fa impresa per passione, di chi ha dedicato una vita alla propria attività ma anche di chi ha trovato nuove strade per innovare e proiettare nel futuro il mestiere dell’artigiano. 

Sono alcuni dei migliori artigiani dell’anno, in rappresentanza di 22 aziende, che sono stati premiati nel corso del Cna Day 2022, l’evento che Cna Padova e Rovigo organizza per premiare le imprese che si sono distinte per la professionalità e la dedizione che mettono nella loro attività imprenditoriale, e che si è tenuto sabato 17 dicembre al Centro Culturale Altinate San Gaetano a Padova. Un evento divenuto un appuntamento consueto negli anni, come occasione per celebrare i traguardi dell’imprenditoria artigiana del territorio padovano e polesano, segnale della sempre maggiore integrazione tra le due province. Nel corso della mattinata sono andati in scena gli attori Lalla Filippini, Silvia Gorgi e Vittorio Attene: un modo per far incontrare la passione del fare impresa e la forza del teatro, due mondi in dialogo nel nome dell’eccellenza.

“Le storie dei nostri artigiani sono storie di passione, di concretezza, di chi non si è mai dato per vinto, riuscendo a portare avanti la grande tradizione del saper fare, ma anche di chi innova e trova nuovi modi per creare bellezza e prodotti di eccellenza» dichiara il presidente di Cna Padova e Rovigo Luca Montagnin. «I nostri artigiani e piccoli imprenditori sono la spina dorsale di un sistema economico dinamico che vuole lasciarsi alle spalle le difficoltà degli ultimi anni. Celebrare il loro lavoro e la loro dedizione è per noi motivo di orgoglio e di ritrovato ottimismo per il futuro”. 

Nel corso dell’evento il presidente Montagnin e il segretario di Cna Padova e Rovigo Matteo Rettore hanno fatto gli onori di casa. Per premiare gli imprenditori sono intervenuti l’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Veneto Roberto Marcato, il sindaco di Padova e presidente della Provincia Sergio Giordani, il presidente della Camera di Commercio di Padova Antonio Santocono, il prorettore con delega all’innovazione e ai rapporti con le imprese dell’Università di Padova Fabrizio Dughiero e il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo

Cna Day 2022: tutti i premiati

Per l’area di Rovigo: Mariano Donegà (La Lattoneria), Luciano Ferrari (ferrari Meccanica), Nicola Franzoso e Paolo Polo (Pi. Enne), Emanuela Marangon (Tecnoclimap), Milo, Alessandra, Luigino Rigato e Erminia Ravazzolo (Prodotti Dolciari Rigato).

Per l’area di Padova Centro sono stati premiati Luisa Borgato e Francesco Andreoni (Centro Estetica e Benessere), Luigi e Arianna Callegaro (Callegaro Luigi Srl), Lina Brugiolo, Alberto e Vincenzo Lazzari (Casa della Mandorla), Stefano Pastore e Catia Zanin (Termoidraulica Pastore), Elisabetta Rampazzo e Moreno Costa (Cimel Costruzioni). Per l’area dell’Alta Padovana: Carolina Battistin (Grafica Me.Ri), Fabiola, Nick, Michela e Fabio Bergamin (Top Seat), Domenico e Stefano Bertoncello (Dipintore Bertoncello Antonio), Franco Pintonello (PF Parquet). Per l’area della Bassa Padovana: Moreno Bellamio, Sante Bottaro, Gustavo Doralice, Andrea Polato (Autoscuola Polato), Renato e Vladis Stefani (Stefani Costruzioni). I tre premi speciali per l’imprenditoria femminile, straniera e giovanile sono andati rispettivamente a Federica Andolfo (Tessitura Aerre), Svitlana Kolach e Yuliya Pasichnyk (Impresa Girasole) e Carlo Maria Spadon (Splash). Riconoscimenti anche per i dipendenti Cna in pensione: Marilena Girotto, Luigino Agostini, Nicoletta Maurizio, Renzo Nalesso e Carla Ongaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie