Donare sangue è un gioco di squadra

FemiCz Rovigo in campo per l’Avis non solo in occasione della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue. Non si dona mai abbastanza

ROVIGO – Donare è più che mai un gioco di squadra, che coinvolge i professionisti della salute, le Associazioni dei donatori, lo sport. Due splendidi video con i campioni rossoblu del Rugby lo hanno raccontato oggi, in occasione della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, in Aula magna della Cittadella socio sanitaria, insieme alla Presidenza Avis Provinciale. Il messaggio è chiaro: non si dona mai abbastanza, il sangue, medicina per la vita serve in abbondanza. I video hanno coinvolto i professionisti del Servizio medicina trasfusionale e, come testimonial d’eccezione, i campioni del Rugby cittadino. “Inizia l’estate e sappiamo che, soprattutto in questi mesi, le donazioni non sono mai abbastanza, benchè la nostra provincia sia tra le più generose d’Italia spiega il Presidente Barbara Garbellini – Oggi è la giornata mondiale del donatore di sangue, un momento importante per ricordare come con un gesto di solidarietà si possono salvare in concreto tante vite: la nostra associazione sta mettendo in campo azioni importanti per ampliare la platea dei donatori, puntando sui giovani”.  

“Il rugby è lo sport della città ed è uno sport di contatto, fortemente inclusivo e relazionale: gli sportivi fanno rete, fanno opinione, e nostri rossoblu sono fantastici, crediamo molto in questa campagna video con i nostri giocatori del Rugby FemiCz per sensibilizzare la comunità anche su corretti stili di vita” ha evidenziato Andrea Trombini


“Il 2023 è stato un grande anno per le donazioni in Polesine: il numero totale delle donazioni di sangue è stato di 14.352, quelle di Plasma di 2316. I donatori sono 7021.  Nello stesso anno, le visite per idoneità alla donazione sono state 845, mentre 683 le prime donazioni. In generale, Rovigo è il Dipartimento di Medicina Trasfusionale della Regione che ha il più alto indice di donazione (e soprattutto il più alto numero di donazioni ogni 1000 abitanti, ben superiore alla soglia fissata dall’OMS (Organizzazione mondiale della sanità) e dal Centro Nazionale Sangue – ha spiegato il Direttore del dipartimento di medicina trasfusionale Andrea Frigato -abbiamo il più alto indice di donazione regionale: ma non possiamo fermarci, donare è cultura”. 

“Donare il sangue è un gesto concreto di solidarietà. Significa letteralmente donare una parte di sé e della propria energia vitale a qualcuno che sta soffrendo, qualcuno che ne ha un reale e urgente bisogno, significa preoccuparsi ed agire per il bene della comunità e per la salvaguardia della vita. Sta arrivando l’estate: ricordiamo che donare in questi mesi è particolarmente importante, perché offrire il proprio sangue e’ un puro atto di vita e amore. Ringrazio l’Avis provinciale, grazie al Rugby Rovigo per gli splendidi video promozionali e grazie ai nostri professionisti per diffondere la cultura del dono” chiude il Direttore Generale Pietro Girardi.

Due video promozionali, grazie alla professionalità di Marco Samiolo per le riprese ed il montaggio e del colorist Lucio Ortali, per ringraziare i donatori, per promuovere la donazione al fine di garantire sempre l’autosufficienza, provinciale, regionale e nazionale, ed il sostegno agli ammalati.

Con il primo video Avis Provinciale Rovigo (Riprese e montaggio: Marco Samiolo; Colorist: Lucio Ortali; Voice over: Matteo Tosi) ha voluto coinvolgere Giovani Donatori polesani appartenenti alla nostra associazione per promuovere la cultura del dono di sangue e plasma tra le giovani generazioni.

Con il video, che mette in evidenza il loro entusiasmo ed il loro impegno, vengono ripresi nel giorno della loro donazione e/o del loro servizio civile SCU; con il loro agire manifestano la loro solidarietà e mostrano come un semplice gesto può regalare nuovi sorrisi e avere un significativo impatto sulla vita degli altri.

“Ringrazio di cuore i giovani che si sono prestati per la realizzazione del video, e tutti i giovani che, in questi anni, hanno collaborato con entusiasmo e dedizione con il nostro direttivo per sensibilizzare i loro coetanei ad avvicinarsi al mondo della donazione e far sì che nessuno si senta solo.

Ringrazio l’azienda sanitaria Ulss 5 Polesana, nelle persone del D.G. dott. Girardi, della responsabile area comunicazione dott.ssa Boschini e del primario DMT dott. Frigato, per la disponibilità e collaborazione manifestateci anche in questa occasione”.

Avis Provinciale Rovigo ha inteso realizzare questo video per evidenziare l’importante sinergia creatasi con i giocatori della squadra di Rugby Rovigo per sensibilizzare la comunità provinciale, sull’importanza della donazione di sangue/plasma anche in relazione all’attività sportiva per un corretto stile di vita (Riprese e montaggio: Marco Samiolo; Colorist: Lucio Ortali; Fonico di presa diretta: Michele Benati; Voice over: Matteo Tosi).

“Nel video i nostri campioni di Rugby Rovigo evidenziano come il gioco di squadra, la forza e la solidarietà siano valori fondanti e fondamentali sul campo da gioco ma anche nella vita quotidiana.

Ringrazio il presidente della squadra Femi-CZ Rugby Rovigo dott. Zambelli ed il referente area comunicazione dott. Andrea Trombini e tutti i giocatori che con noi sono protagonisti, per l’importante messaggio che rivolgono ai nostri cittadini polesani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie