Fair Play, premi del Panathlon a Sofia Bergo e agli “Amici di Nicola Perin”

Conviviale speciale al Panathlon club di Rovigo, consegnate le benemerenze, sorpresa per Laura Foralosso, direttamente da Roma la stella di bronzo del Coni del 1979

ROVIGO – A Sofia Bergo, 15 anni di Gavello, canoista del Gruppo Canoe Polesine, il premio Fair Play 2023 del Panathlon club di Rovigo.

E’ stato consegnato giovedì 14 dicembre nella consueta conviviale degli auguri del service rodigino presieduto da Gianpaolo Milan, e rappresentato nell’occasione dal vice presidente Lello Salvan.

A maggio era impegnata in una gara di K1 nella categoria ragazze a Padova, stava gareggiando per la vittoria, l’avversaria Gioia Bortolotto si era rovesciata con la canoa, la polesana si è fermata l’ha soccorsa. All’arrivo poi la Bortolotto è arrivata seconda, Sofia Bergo terza. La polesana per questo gesto è stata candidata alla finale della XVIII edizione del premio Asd “Sport & Cultura – Gli Oscar dello Sport Italiano” promosso dalle Associazioni sportive e sociali italiane. P

Una serata ricca di ospiti e momenti importanti all’Hotel Cristallo con la presenza del delegato provinciale del Coni, Lucio Taschin. E’ stato ricordato lo storico cerimoniere Gianfranco Frigato, padre dell’Olimpica Skaters Rovigo. Recentemente scomparso, il Panathlon lo a voluto ricordare consegnando una tarda a Gabriella Dilavanzo, a consegnarla il Governatore dell’Area 1 Francesco Giuseppe Falco. Durante la serata è stato ricordato anche Beppe Osti, scomparso giovedì pomeriggio, e per diversi anni alla guida del Coni provinciale. LEGGI ARTICOLO

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6
Slide 7
Slide 8
Slide 9
Slide 10
Slide 11
Slide 12
Slide 13
Slide 14
Slide 15
Slide 16
Slide 17
Slide 18
Slide 19
Slide 20
Slide 21
Slide 22
Slide 23
Slide 24
Slide 25

Targa Premio Fair Play all’Associazione Amici di Nicola Perin, consegnata sempre dal Governatore, e ritirata da Laura Pasqualini. Paolo Avezzù, addetto stampa del Panathlon club Rovigo, alla presenza dei genitori del giovane atleta della Monti Rovigo prematuramente scomparso, ha ricordato con commozione la figura del mediano di mischia rossoblù morto otto anni fa. A sua volta Laura Pasqualini ha consegnato il primo premio fair play Nicola Perin ad un giovane rugbista del Rugby Frassinelle, Giosuè Sagredin. Durante una partita la squadra avversaria era rimasta in inferiorità numerica, lui si è tolto la maglia andando a schierarsi con la formazione in difficoltà. Complimenti. 

Nel corso della serata sono state consegnate le benemerenze. Pia Poliero ha consegnato il Logo di bronzo per i 20 anni di fedeltà al club a Raffaello Salvan, Alberto Cristini, Carla Fiocco, Gianpaolo Milan, Giuseppe Scaranello e Paolo Avezzù.

Il past president Federico Cogo,  ha consegnato i riconoscimenti ai soci per i 40 anni di fedeltà al club con il Logo d’oro a Paolo Colombo, Carlo Canova, Carlo Costanzo e Gianfranco Macarone.

Logo d’oro per i 50 anni di fedeltà al club, consegnati da Vittorio Cogo e Lello Salvan, a Umberto De Filippo e Antonio Guglielmo Crivellin.

Tra gli ospiti della serata anche l’associazione Gli Imparabili con Sara Itturiaga, il Panathlon club Rovigo ha deciso di contribuire all’attività e per l’acquisto di materiale sportivo, come ha spiegato la prossima presidente del service Pia Poliero. L’associazione che si occupa di sport e disabilità, ha ringraziato il Panathlon con una targa.

Durante la serata premiazione a sorpresa per l’olimpionica del nuoto Laura Foralosso, il delegato provinciale del Coni, Lucio Taschin, ha consegnato la stella di bronzo del 1979. Una lacuna del comitato a cinque cerchi colmata grazie all’interessamento del Governatore dell’Area 1 Francesco Giuseppe Falco.

Dopo cena, prima del brindisi finale, spazio all’arte con la competenza di Alberto Cristini, poi spazio agli auguri di Natale e l’arrivederci a gennaio 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie