L’Itas Mutua Rovigo vende cara la pelle in casa del forte Collecchio

Prova d’orgoglio per l’Itas Mutua Baseball Softball Club Rovigo nel difficile confronto in trasferta contro Collecchio.

ROVIGO – Prova d’orgoglio per l’Itas Mutua Baseball Softball Club Rovigo nel difficile confronto in trasferta contro Collecchio. Il quinto turno del Girone B della Serie A di baseball come previsto ha sorriso nel punteggio agli emiliani, candidati insieme alla Fortitudo Bologna all’accesso alla Poule Scudetto, ma ha regalato positivi riscontri ai rossoblù allenati da Soto Diaz, usciti dalla doppia sfida a testa alta. Gara uno, giocata nel primo pomeriggio di sabato si è chiusa 5-1 per i padroni di casa, che poi hanno replicato nella gara due serale (trasmessa in diretta su  fibstv.com) imponendosi 5-3. 

L’Itas Mutua Rovigo schiera subito l’esperto Crepaldi sul monte e tiene testa all’attacco del Collecchio, che dopo due punti al secondo inning, non riesce più a raggiungere casa base per le successive tre riprese. Anche a parti invertite però ad avere la meglio è la difesa e i battitori rodigini faticano non poco di fronte al lanciatore emiliano. L’ago della bilancia pende definitivamente in favore dei locali al sesto inning, chiuso con un parziale di 3-0. Il punto di Salgado alla successiva ripresa sembra scuotere i polesani, ma la rimonta non trova continuità e il finale premia il Collecchio 5-1. Decisivi i 6 doppi giochi effettuati dagli emiliani che hanno stroncato ogni tentativo di rientro dei veneti.

Anche in gara due l’equilibrio si rompe al secondo inning, che vede i padroni di casa andare a segno tre volte. Il primo, invece, si era chiuso sull’1-1 con punto rodigino di Bravo. Ancora una volta l’Itas Mutua è bravo a tenere testa ai forti avversari concedendo pochissimo grazie a un’ottima rotazione che vede susseguirsi sul monte di lancio Lorenzo Taschin, De Marchi, Giacomo Taschin, Muzzarelli e Pietrogrande. Collecchio trova infatti una sola corsa vincente al quinto inning, che vede anche i rossoblù andare a punto con Bravo. Poi tutto di nuovo in equilibrio fino all’ultimo turno nel box di battuta del Rovigo, che però frutta un solo punto firmato da Salvatore, permettendo al Collecchio di esultare per la seconda volta (5-3). Da rilevare l’infortunio alla mano di Pizzoli che lo ha costretto ad uscire nella seconda parte della gara e le non perfette condizioni fisiche di Muzzarelli, tenuto parzialmente a riposo. 

cleardot.gif

Nonostante la battuta d’arresto, l’Itas Mutua Rovigo si conferma terza forza del Girone B. Tramuta forse definitivamente il sogno di lottare per la qualificazione alla Poule Scudetto: da ora in avanti per i polesani l’obiettivo quello fissato a inizio stagione, ossia crescere partita dopo partita per farsi trovare al top nella fase estiva che deciderà la permanenza nella massima serie nazionale.

Ultime notizie