Asm Rovigo: nuovi mezzi e nuovo contratto per il personale 

Il presidente Giuseppe Traniello Gradassi si prepara allo svolgimento dei nuovi servizi richiesti dal Comune di Rovigo ad Asm Spa

ROVIGO – La municipalizzata del Comune di Rovigo Asm Spa rinnova il parco mezzi. La società multiservizi, socia di maggioranza di Asm Set, è in procinto di acquisire nuovi servizi da parte del socio unico proprietario, e si è dotata di nuovi veicoli commerciali, uno dedicato al trasporto dei farmaci, una ruspa con benna, un furgone con cassone ribaltabile ed un veicolo speciale per il trasporto e smaltimento rifiuti anche edili. I mezzi acquistati sono stati destinati ai servizi parcheggi, quello refrigerato verrà usato per le farmacie, quello con gru e ribaltabile per il verde pubblico, mentre la macchina operatrice e l’autocarro con vasca portarifiuti verrà destinato ai cimiteri.


“Abbiamo acquistato nuovi mezzi – spiega Giuseppe Traniello Gradassi presidente di Asm Rovigo – da una parte per la necessità di modernizzazione delle macchine e per inquinare meno, dall’altra per potenziarci dal momento che il Comune di Rovigo ci affiderà nuovi servizi: la manutenzione stradale e una implementazione del contratto di manutenzione del verde. Questi mezzi sono appropriati anche per ricorrere sempre meno ai noleggi conto terzi”. Sono in arrivo altri due veicoli commerciali con cassone fisso e cassone ribaltabile da destinare al servizio affissioni.


Asm Rovigo, che al momento attuale conta 54 dipendenti, in vista di nuove assunzioni per far fronte alle nuove funzioni, sta lavorando anche sul versante dei contratti del personale. Al momento ci sono quattro tipologie di contratti diversi, considerato che Asm si occupa di verde pubblico, farmacie, cimiteri, gestione calore e parcheggi. “Stiamo svolgendo uno studio importante – spiega il Presidente – per proporre ai sindacati una formulazione contrattuale uniforme per tutto il personale di Asm. E’ un passaggio necessario ed indispensabile per elargire trattamenti uniformi e poter contare sulla eventuale flessibilità dei lavoratori anche fuori dall’attuale ambito di impiego”.
“In sostanza – conclude Traniello Gradassi – non ci stiamo preoccupando di dare seguito solo il piano industriale approvato dal Comune di Rovigo, ma di dare una progressione alla nostra forza lavoro per un futuro migliore”.

Slide 1
Slide 2
Slide 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie