Relazioni e persone, il modello di welfare innovativo e generativo

La coalizione per la rielezione a sindaco di Edoardo Gaffeo ha illustrato quanto fatto per il sociale negli ultimi 5 anni a Rovigo

ROVIGO – Cinque anni intensi di attività a favore della società, svolti con il prezioso aiuto del Terzo Settore e del mondo del volontariato. Un lavoro che deve proseguire anche nel prossimo quinquennio, attraverso un approccio innovativo di gestione delle politiche sociali. Questo è il risultato dell’appuntamento “Relazioni e persone – Per un welfare innovativo e generativo”, organizzato dalla coalizione che sostiene il candidato sindaco Edoardo Gaffeo.

Un appuntamento che ha completamente riempito la sala della Gran Guardia e che ha visto protagonisti, oltre al candidato sindaco Edoardo Gaffeo, l’ex assessora al Welfare Mirella Zambello, il candidato consigliere per la lista Civica per Rovigo Alberto Lucchin, il candidato consigliere per Il Forum dei Cittadini Enrico Buoso ma anche la partecipazione di Carlo Zagato (Coop. Porto Alegre), Guido Pietropoli (Garante dei Detenuti), Stefano Siviero (candidato M5S e insegnante), Michele Lionello (Associazione e direttore artistico Voci per la Libertà), Angelo Maffione (Sportello integrato), il dirigente scolastico Fabio Cusin, la Cooperativa Peter Pan (Capofila progetto) e Beatrice Girotto per il progetto CEDRO (acronimo di Comunità EDucanti ROvigo), Roberta Cusin (Centro Antiviolenza) ed Erika Alberghini (candidata del Forum – ex assessore all’associazionismo e alle pari opportunità).

A Mirella Zambello è stato affidato il compito di ricostruire, in sintesi, quali sono state le aree di intervento dell’assessorato da lei curato durante la precedente esperienza amministrativa con Edoardo Gaffeo: si è parlato, tra le altre cose, di contrasto alla marginalità attraverso un approccio inclusivo, sostegno di progetti e di co-progettazioni tra Pubblico ed Enti del Terzo Settore e valorizzazione delle fragilità sociali.

Hanno preso parte all’incontro esponenti del Terzo Settore e dell’istruzione che hanno creduto in questo nuovo approccio generativo e innovativo a sostegno dei cittadini in difficoltà. Per parlare di marginalità ed inclusione ha portato il suo contributo Carlo Zagato (Coop. Porto Alegre), che ha posto l’attenzione sull’impatto che il calo demografico sta già avendo il territorio e sulle conseguenze economiche, oltre che sociali, che questo comporta. Per l’ambito dei progetti relativi alla casa circondariale è intervenuto il Garante dei Detenuti Guido Pietropoli, esponendo la situazione all’interno del penitenziario e le attività realizzate per il recupero post-pena. Non poteva mancare lo spazio dedicato anche al Tavolo della Pace, composto da oltre 30 realtà associative rodigine, dal quale è nata La Settimana dei Diritti Umani, evento raccontato da Michele Lionello (direttore artistico di Voci per la Libertà). Altro importante momento dell’incontro pubblico è stato il racconto dei risultati ottenuti dal progetto Cedro (acronimo di Comunità EDucanti ROvigo), il cui scopo è stato quello di coordinare una rete di realtà attive a Rovigo a favore di bambini, giovani e famiglie, per la crescita educativa, culturale e sociale. A parlarne sono stati il dirigente scolastico Fabio Cusin e Beatrice Girotto della Cooperativa Peter Pan. Infine, narrando la lunga serie di interventi a sostegno della cittadinanza, è intervenuta l’ex assessora alle Pari Opportunità e all’Associazionismo Erika Alberghini, candidata consigliera per il Forum dei Cittadini, che ha spiegato l’importanza del mondo del volontariato nel sostegno delle politiche sociali messe in atto dall’amministrazione e degli spazi di aggregazione progettati e realizzati per aiutare i giovani.

A chiudere gli interventi è stato il candidato sindaco Edoardo Gaffeo, il quale ha evidenziato “l’importanza della co-progettazione con i diversi attori del territorio e delle grandi competenze che questa ampia rete ha messo a disposizione dei cittadini per rilanciare il territorio ed aiutare le fasce più deboli e in difficoltà della popolazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie