Settore giovanile in grande fermento per la società deltina

Non soltanto serie C dove il Project Star Volley milita con la prima squadra, la società sportiva si propone ancora una volta nel suo ruolo di vivaio e diffusione di questa disciplina tra le nuove generazioni nel Delta del Po

ROSOLINA (Rovigo) – Mentre lo Star Italia, targato Albarella, procede il suo cammino con un buon terzo posto al giro di boa di metà campionato. In attesa della discesa in trasferta il 4 febbraio nella palestra comunale di Sernaglia della Battaglia, contro il Sogno Veneto Volley Piave, la società deltina fa il punto del settore giovanile.

“I due anni di pandemia ci hanno sicuramente messo in difficoltà, ma non ci hanno demoralizzato – dichiara Mirco Mancin, Presidente del Psv -. La nostra idea è sempre stata quella di garantire alle nostre ragazze un’occasione di sport e di crescita, prima di tutto personale e poi atletica. Lo stop forzato di quegli anni, la ripresa con tutte le restrizioni del caso, nonché i protocolli da seguire avrebbero potuto mandarci in crisi ma il nostro consiglio direttivo è sempre stato convinto della valenza di questo nostro progetto, nato ormai un decennio fa dall’unione di intenti di tre società Ellepi Porto Viro, Scardovari Volley e Virtus di Taglio di Po. Anche se col tempo questo trio si è progressivamente assottigliato vogliamo continuare a tenere fede al nostro impegno nei confronti delle giovani leve della pallavolo nostrana”.

L’analisi del settore giovanile non può che iniziare dallo Scardovari di cui è presidente Stefano Pandora, con il Volley S3, dove le più piccole iniziano a muovere i primi passi nel fantastico mondo della pallavolo seguite con amorevole cura dalle allenatrici Sara Fecchio e Gennj Lazzarini, coadiuvate da Elisa Pavanati e Giorgia Casellato, il capitano dell’Under 14 targata Project. Domenica inizia l’avventura nel loro campionato di Primo e Secondo livello a Badia Polesine ed è tanta l’ansia per queste piccoline che scenderanno in campo per la prima volta.

Per quanto riguarda il Campionato grazie alla collaborazione con lo Scardovari il Psv può vantare una squadra già a partire dall’Under 13 allenata da Sara Fecchio (già alzatrice e punto di riferimento per lo Star Italia in serie C) e da Denis Bonandin, storico allenatore dello Scardovari. 

“Le Under 13 domenica hanno vinto in casa 2-1 contro la Polisportiva San Bortolo ed attualmente sono penultime, indipendentemente dalla posizione in classifica si tratta di una vittoria che mancava da tanto e che è frutto del progresso di queste ragazzine che ce la stanno mettendo tutta per dare il meglio di sé” sottolinea il Presidente dello Scardovari Pandora.

Percorso di crescita anche per la squadra Mancin Impianti elettrici nell’Under 14 che ha perso la prima partita nel girone di ripescaggio in casa del Vilcos Volley Asd per 3-1.

“In questa compagine su una dozzina di atlete abbiamo 10 inserimenti di ragazze nuove e due soltanto esperte – continua Mancin-. Le squadre non nascono in automatico hanno bisogno di crescere e anche la sconfitta può essere un buon viatico per diventare giocatrici migliori. Tra l’altro come società, in fase di allenamento, abbiamo già cominciato ad inserire alcune di queste ragazze nel gruppo delle Under 18 così che il prossimo anno possano trovarsi pronte per il salto di categoria.

Non può poi farci che piacere la notizia del secondo posto raggiunto dall’Istituto comprensivo di Porto Tolle, nel Campionato studentesco tenutosi a Rovigo, praticamente tutto il gruppo squadra che gioca nell’Under 14.”

Non navigano in buone acque in classifica le ragazze del Project Star Officine Varisco nella Prima divisione femminile che le vede essere ultime con un punto, mentre quell’esperimento sportivo siglato a inizio stagione con l’Adria Volley da cui è nato l’Adria Psv Volley Studio Simoni nello stesso campionato è settimo. “Le partite di questo fine settimana non sono andate bene – chiosa il presidente Mancin -. Speriamo di riuscire ad invertire la rotta e ritrovare quella vittoria che ci manca ormai da troppo tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie