Promotore finanziario a processo, spariti i soldi degli anziani

E’ accusato di appropriazione indebita, danno patrimoniale, ed abusivismo finanziario, 51enne a processo in Tribunale a Rovigo, spariti 2 milioni di euro

ROVIGO – Sarà il dibattimento a fare chiarezza su quanto accaduto, ma una cosa appare certa. oltre 2 milioni di euro di risparmi di una vita sono spariti.

Diverse le vittime, anziani che pensavano di mettere al sicuro i propri soldi, invece. Ex dipendente di banca, un 51enne polesano, secondo l’indagine condotta dalla Guardia di Finanza, carpiva la fiducia degli investitori, chiedendo l’affidamento dei risparmi. 

Una coppia gli aveva affidato oltre 1 milione di euro, altri anziani somme variabili tra i 25 e 75 mila euro.

Appropriazione indebita, con l’aggravante dell’abuso di prestazione d’opera, oltre al consistente danno patrimoniale, ma c’è anche l’abusivismo finanziario, questa l’accusa.

Avrebbe gestito, senza averne titolo, i risparmi degli anziani con attività di investimento chiudendo ed aprendo conti correnti.

In una circostanza l’ammanco per un’anziana polesana è di ben 700 mila euro, di fatto il promotore finanziario è accusato di aver prosciugato il conto corrente della donna.

Il prossimo 27 gennaio 2023 si aprirà il processo in Tribunale a Rovigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie