L’appello unanime di Adige Po, Delta Po e Anbi Veneto per la messa in sicurezza idraulica 

Dal Polesine un invito al contrasto degli effetti della subsidenza nei territori delle Provincie di Rovigo, Ferrara e Ravenna

ROVIGO – Venerdì 17 maggio, in piena emergenza alluvioni, i Consorzi di Bonifica Adige Po e Delta Po hanno illustrato ad autorità territoriali e tecniche la nuova proposta di rifinanziamento delle leggi sulla subsidenza per le province di Rovigo, Ferrara e Ravenna, i territori più colpiti dal fenomeno di abbassamento del suolo.

L’incontro si è svolto presso la sala convegni di Palazzo Bonanome Ravenna a Rovigo, sede del Consorzio Adige Po, con gli interventi istituzionali del presidente di Adige Po Roberto Branco, del presidente del Delta Po Adriano Tugnolo e gli approfondimenti tecnici dell’Ingegner Marco Volpin, direttore  di Adige Po e dell’Ingegner Giancarlo Mantovani, direttore di Delta Po. Moderatore della mattinata il direttore di Anbi Veneto, Andrea Crestani.

Slide 1
Slide 2
Slide 3
Slide 4
Slide 5
Slide 6

Dopo i ringraziamenti dei due presidenti a tutti i tecnici dei consorzi che in questi giorni stanno lavorando per far fronte all’emergenza alluvioni, i due direttori hanno ripercorso il fenomeno della subsidenza dagli anni Quaranta del secolo scorso ad oggi.

Mantovani enuncia le cause, naturali ed antropiche, dell’abbassamento di suolo, individuando l’estrazione metanifera di quegli anni come uno dei fattori più importanti provocati dall’uomo, fonte di ricchezza da un lato e di fragilità territoriale dall’altro. Proprio per questo motivo il direttore chiede, che lo Stato si faccia carico del danno permanente creato per estrarre una ricchezza di cui ha beneficiato l’intero Paese.

Volpin si sofferma invece sugli aspetti sociali ed economici del nostro territorio così fragile, un territorio che conta più di 28mila imprese, una rete ospedaliera con più di mille posti letto e più di trenta posti in terapia intensiva, un’agricoltura che vanta numerose Dop e Igp, un Distretto della Giostra famoso in tutto il mondo, una Biosfera patrimonio Unesco e importanti siti turistici e ambientali. 

Al termine degli interventi l’appello unanime di Adige Po, Delta Po e Anbi Veneto che, tutti insieme, chiedono Il rifinanziamento dell’art. 1, comma 129 della Legge 27/12/2017 n. 205, per la messa in sicurezza idraulica ed il contrasto degli effetti della subsidenza nei territori delle Provincie di Rovigo, Ferrara e Ravenna e il finanziamento di progetti per la messa in sicurezza del territorio delle province di Rovigo, Ravenna e Ferrara, un appello lanciato davanti a numerose autorità, tra cui il Senatore Bartolomeo Amidei, il Presidente della Provincia di Rovigo, Enrico Ferrarese, il Viceprefetto Valeria Gaspari, numerosi sindaci del territorio tra cui Sondra Coizzi sindaco di Occhiobello, i rappresentanti di Camera di Commercio, Confindustria, Coldiretti, Confagricoltura e Cia, Arpav, Gal, Ordini Professionali e Consorzio Universitario Rovigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

Ultime notizie